Lascia il tuo indirizzo e-mail e scarica il documento

Pubblicato 7 mesi fa

Verdura di stagione a luglio: la lista da considerare

Home - idee cucina

verdura-stagione-luglio

L’estate è arrivata, e con lei tante nuove prelibatezze da mettere nel piatto. I banchi del mercato sono ricchissimi: ecco qual è la verdura di stagione a luglio.

Ogni colore è rappresentato e ne abbiamo ampia dimostrazione sui banchi di mercati, negozi e supermercati: la verdura di stagione a luglio è tra le più colorate, oltre a essere tra le più gustose.

Ma cosa ci apprestiamo ad acquistare e poi cucinare – o semplicemente mangiare cruda? La verdura di stagione a luglio ci regala tante qualità diverse: aglio, barbabietole, basilico, bietole, carote, cetrioli, cipolle, cipollotti, fagioli, fagiolini, fave, patate novelle, peperoni, piselli, pomodori, ravanelli, rucola, sedano verde, melanzane e zucchine.

Uno dei simboli dell’estate, indiscusso protagonista di tanti piatti è il basilico. Che tecnicamente non è una verdura ma un’erba, appartenente alla famiglia della menta piperita e usata maggiormente nella cucina mediterranea e in quella asiatica. In India il basilico è considerato un simbolo di ospitalità e all’epoca degli Egizi era considerato di buon auspicio per l'aldilà e si usava per le imbalsamature. Ne esistono circa 60 varietà, tutte ricche di molti nutrienti come la vitamina K, il manganese, la vitamina C, il calcio e anche gli omega 3. 

Il prodotto più famoso che si prepara con il basilico è sicuramente il pesto alla genovese, davvero semplice da preparare; e ricordate: secondo i cultori della tradizione va fatto con mortaio di marmo e del pestello di legno. Gli ingredienti sono semplici: basilico fresco, pinoli, parmigiano reggiano, pecorino, aglio e un buon olio extravergine d'oliva; questa salsa fredda, morbida e cremosa, è l'accompagnamento ideale per le trofie fresche o per le trenette secche, ma sono ottime anche le lasagne al pesto e il minestrone con il pesto oppure le insalate come la pasta fredda con pomodorini, pesto e mozzarella e l'insalata di pasta con zucchine, ceci e pesto. Volendo, al pesto si possono unire anche patate e fagiolini ma una regola va rispettata sempre: il pesto non va mai sul fuoco!

Verdura di stagione a luglio, le zucchine protagoniste 

Le zucchine a volte sono poco considerate in cucina, ritenendole poco gustose e difficili da abbinare. Non mangiarle per è un grave errore: tra tutte le verdure, la zucchina è una delle meno caloriche, è ricca di carboidrati e il colesterolo è assente. Contengono poi poca fibra e per questo 

sono considerate tra gli ortaggi più digeribili. E per cucinarle perché non pensare ad esempio ad una cacio e pepe originale? Si ottiene aggiungendo due ingredienti che sono un’assicurazione di sapore: zucchine e salmone. Un primo piatto semplicissimo, facile e veloce da preparare: sarà sufficiente, oltre a condirla con la tradizionale cremina con pecorino e pepe, far saltare la pasta nella padella dove sono state rosolate le zucchine a tocchetti e le striscoline di salmone. 

La parmigiana di melanzane, poi, è un caposaldo della nostra tradizione, ma anche con le zucchine possiamo preparare un piatto ricco e gustoso: basta sostituire le melanzane con le zucchine, che devono essere tagliate fini nel senso della lunghezza e che possono essere cotte alla griglia e non fritte, se si vuole una ricetta più light.

Il pomodoro, re dell’estate

Tra la verdura di stagione a luglio non può mancare il pomodoro, arrivato in Europa però solo nel 1540 quando il conquistador spagnolo Hernán Cortés, ne portò alcuni esemplari da Messico e Perù, dove era molto amato e consumato, anche sotto forma di salsa.

Il pomodoro ha pochissime calorie, perché è per lo più (circa il 94%) composto d’acqua,  contiene discrete quantità di vitamine, soprattutto quelle del gruppo B, D ed E; è ricco di minerali come ferro, zinco, selenio, fosforo e calcio ma soprattutto di un preziosissimo antiossidante: il licopene, efficace contro l'invecchiamento delle cellule; il licopene è per altro il pigmento colorato che dà all’ortaggio il suo colore rosso e lo si trova anche in anguria, arancia rossa, pompelmo rosso e rosa, papaya. Il pomodoro è divenuto un alimento base della dieta mediterranea. Tra i tanti suoi benefici, è importate la capacità di stimolare la diuresi, è un ottimo depurativo, utile a eliminare le scorie in eccesso. Stimola poi la digestione perché fa diminuire il pH dello stomaco e stimola la motilità intestinale, grazie a un buon contenuto di fibre. Sono moltissime le varietà di pomodoro coltivate in Italia: tra le più celebri abbiamo il cuore di bue, il migliore nelle insalate, il costoluto fiorentino che si può fare al gratin in forno con aglio e pangrattato o sulla griglia. Particolare è il nero di Crimea con le sue striature scure o il ciliegino black cherry di colore rosso intenso che si presta a essere cotto confit, al forno con olio e un pizzico di zucchero.

Con i pomodori perini maturi si può fare un antipasto originale: vanno farciti con un composto di pangrattato, paté di olive e basilico e poi passati in forno a gratinare per pochi minuti. Un primo piatto di pesce invece vede sposarsi molto bene lo spada con i pomodori gialli del Vesuvio: il pesce, una volta pulito e privato della pelle, va tagliato a cubetti e fatto rosolare leggermente con qualche cucchiaio d’olio evo e un po’ di sala. Mettete da parte i cubetti ed eventuale liquido in eccesso; nella stessa padella far rosolare aglio in camicia leggermente schiacciati con 6 cucchiaio d’olio, sciogliervi il filetto d’acciuga e aggiungere i pomodorini facendo cuocere finché il sugo non si asciuga. Salare e pepare e a fuoco spento aggiungere i cubetti di pesce spada, spolverando con prezzemolo tritato. Il sugo ottenuto sarà un ottimo condimento per i paccheri.

category image

Contorni freschi

Lattughino

category image

Contorni freschi

Misticanza

category image

Contorni freschi

Radicchietto

category image

Contorni freschi

Rucola

category image

Contorni freschi

Spinacino

category image

Contorni freschi

Valerianella

Back folder page

Torna alle idee di cucina