Lascia il tuo indirizzo e-mail e scarica il documento

Pubblicato 4 mesi fa

Ricetta Originale Guacamole: come si fa e ingredienti

Home - idee cucina

ricetta-guacamole

Il guacamole è ormai molto diffuso anche nella nostra cucina. Ecco la ricetta originale del guacamole con tutti gli ingredienti e il procedimento esatto

Il guacamole, la famosa salsa messicana a base di avocado non può mancare per l'aperitivo a base di nachos e viene spesso utilizzata per farcire sfiziose tortillas e fajitas. Prepararla in casa è molto semplice, noi vi proponiamo la ricetta originale del guacamole che prevede, oltre a un avocado ben maturo, solo cipolla, lime, coriandolo e infine del pomodoro. La ricetta autentica prevede l’utilizzo del molcajete, il tipico mortaio che vi assicurerà una consistenza morbida e rustica al tempo stesso. Ma si può usare ovviamente anche un mortaio da pesto o, in alternativa, andrà benissimo anche la forchetta.

La nascita del guacamole risale al 1500, al tempo degli Aztechi, che la preparavano aggiungendo all’avocado anche pomodoro e sale e pestando il tutto in un mortaio fino ad ottenere una crema. Veniva chiamata āhuacamolli, letteralmente “salsa di avocado” e divenne famosa, sia per le proprietà nutritive sia per le presunte proprietà afrodisiache. L’avocado e la salsa furono conosciuti ben presto anche dagli europei ma non esisteva l’avocado nel Vecchio continente e non si poteva realizzare con nessun altro frutto in grado di dare una salsa dello stesso sapore e consistenza.L’avocado è un frutto tipico dell’America centrale, ma l’altro elemento essenziale di questa ricetta, ossia il lime – originario dell’India e della Malaysia – è giunto in Messico grazie ai conquistadores spagnoli.

La ricetta originale del guacamole: i passi da seguire

Preparare in casa il guacamole è molto semplice: oltre a un avocado ben maturo vi serve cipolla, lime, coriandolo e infine del pomodoro. La ricetta tradizionale - un po' come per il nostro pesto -  prevede l’utilizzo del molcajete, il tipico mortaio che assicura una consistenza morbida e rustica al tempo stesso; in ogni caso si può usare un mortaio normale o in alternativa va benissimo anche una forchetta. Meglio invece non usare in mixer: la rotazione delle lame surriscalda gli ingredienti e rischiate che si ossidino, perdendo il verde brillante caratteristico del guacamole!

Per preparare il guacamole, tritate finemente la cipolla e il coriandolo; dividete l’avocado a metà ed estraete il nocciolo, prelevando la polpa con l’aiuto di un cucchiaio. Versatela all’interno di un mortaio, aggiungete il succo di lime e cominciate a pestare fino ad ottenere una crema. Unite anche la cipolla tritata, il coriandolo e pestate ancora per amalgamare il tutto, poi aggiustate di sale. Se vi piace il piccante, a questo punto potete usare del peperoncino fresco o qualche goccia di tabasco. In ultimo riducete un pomodoro maturo a dadini e aggiungetelo sulla salsa. Il guacamole si conserva in frigorifero per 2 giorni, in un contenitore ermetico.

Il segreto di un buon guacamole è sicuramente l’utilizzo di avocado ben maturi che alla pressione delle dita devono risultare morbidi, ma non troppo molli. Oltre alla cipolla bianca si può usare con quella rossa o il cipollotto fresco. Se non piace il sapore del coriandolo, potete non usarlo o sostituirlo con il prezzemolo. Originariamente la salsa guacamole era fatta solo di avocado, lime e sale, ma nel tempo la ricetta è stata arricchita.

Dopo che avete imparato a realizzare qusta semplice salsa, ora vi diamo qualche suggerimento per utilizzare il guaiamole all’interno di ricette più tradizionali. Prima di tutto può essere un ottimo accompagnamento a una piadina farcita con il tacchino, cotto per 15 minuti in padella antiaderente con un filo d’olio e poi tagliato a fette. Scaldate nella stessa padella la piadina, spalmatene metà con il guacamole, sopra il tacchino e condite con sale, pepe e un filo d’olio.

Una variante nella ricetta del Guacamole

ll guacamole ha un sapore che si sposa molto bene anche con il salmone, e allora perché non preparare degli spaghetti con guacamole e salmone croccante? Un connubio insolito di sapori che si rivela molto buono.

Dopo aver preparato il guacamole, coprirlo con della pellicola e lasciarlo riposare in frigorifero. Nel frattempo mettete a cuocere la pasta in abbondante acqua bollente, salata a piacere. Tagliate il filetto di salmone prima a listarelle, poi a tocchetti e saltatelo in padella con un filo d'olio a fuoco vivace per 4 minuti. Appena pronta la pasta mettetela in un tegame e aggiungete un filo d'olio per non farla attaccare, unite la guacamole e fatela amalgamare bene a fuoco moderato aggiungendo un po' di acqua di cottura della pasta per rendere più cremosa la salsa. Mescolate bene in modo che la pasta si leghi bene al condimento, unite il salmone scottato in padella, aggiungete l'olio, e amalgamate il tutto.

category image

GUACAMOLE CLASSICO

category image

GUACAMOLE PICCANTE

Back folder page

Torna alle idee di cucina