Lascia il tuo indirizzo e-mail e scarica il documento

Pubblicato 4 mesi fa

Primi piatti leggeri in autunno: le ricette più sfiziose

Home - idee cucina

primi-piatti-autunno-leggeri

Autunno è tempo di piatti caldi, di zuppe e di pietanze che in generale scaldano lo stomaco e la pancia - oltre che il cuore.

Sono tanti i potenziali ingredienti a disposizione, vista la varietà da cui si può pescare in una stagione che regala tante diverse opzioni per condire la pasta o il risotto, riuscendo così a regalarsi dei primi piatti che restano impressi nella memoria e soprattutto nel palato (senza complicarsi troppo la vita in cucina). Ne abbiamo scelti tre: andiamo a vedere rapidamente le varie preparazioni.

Pasta e cavolfiore: da Napoli arriva una ricetta semplice e gustosa

In 35 minuti si può preparare un piatto di pasta gustoso e molto comodo da mettere a tavola: basta avere a disposizione 350 grammi di cavolfiore, 300 grammi di pasta corta, 80 grammi di parmigiano grattugiato, due bicchieri di vino bianco, tre acciughe e un paio di pomodorini secchi. La cottura della pasta e il processo di preparazione in fondo resta sempre lo stesso, quello che va messo sul fuoco in parallelo sono le acciughe con l’aglio a rosolare, buttando poi dentro i cavolfiori e i pomodorini secchi tritati in maniera grossolana. A quel punto però mettete la pasta all’interno del condimento e fatela tostare rapidamente come fareste se fosse risotto: soltanto dopo aggiungete il brodo, sfumate con il vino bianco e lasciate che il tutto assorba i liquidi presenti nella padella. Ricordate che potete preparare questo primo anche con i broccoli al posto dei cavolfiori senza cambiare il procedimento: un piatto che accarezzerà il vostro palato.

Ragù di lenticchie: non sempre c’è bisogno della carne

Come è nostra abitudine, guardiamo prima agli ingredienti da utilizzare: 100 grammi di lenticchie secche, 800 grammi di passata di pomodoro, acqua in abbondanza, 100 ml di vino rosso, 50 grammi di costa di sedano, 100 grammi di carote, 100 grammi di cipolla bianca, alloro e altre eventuali spezie per insaporire il tutto. Come preparare quindi questo accompagnamento vegetariano alla nostra pasta? Semplice: si fa tutto a pezzetti - carote, cipolla e sedano - e si mette il tutto a rosolare in una padella, che in una decina di minuti dovrebbero amalgamarsi, mentre sotto l’acqua fredda si sciacquano le lenticchie. Si unisce il tutto e si usa il vino rosso per sfumare il ragù di lenticchie che ormai sta prendendo forma. Cosa manca? Beh, la passata di pomodoro - da aggiungere insieme all’acqua usata per raccogliere il concentrato rimasto nella bottiglia e per permettere così in 50 minuti al sugo di raccogliersi e alle lenticchie di cuocersi al meglio. Il resto poi sceglietelo voi: formato di pasta, pane o qualunque cosa vogliate accompagnare con questo ragù.

Pasta con carciofi, pinoli e pecorino: un’altra ricetta facile da imparare

Lista degli ingredienti per partire: 400 grammi di paccheri, quattro carciofi freschi, pecorino sardo stagionato (40 grammi, o comunque in base al gusto dei commensali), 20 grammi di pinoli e uno spicchio d’aglio. La preparazione è presto detta: si parte con la preparazione dei carciofi, che vengono tagliati, messi ammollo per cinque minuti e poi rosolati in padella con l’aglio, prima di cuocere a parte la pasta in acqua salata e tostare i pinoli per qualche minuti sulla fiamma. Tre pezzi di preparazione che alla fine vengono uniti in un’unica padella: il tutto, una volta messo insieme, va servito a tavola con il pecorino sardo a fare “da coperta” al piatto. Una preparazione davvero semplice, ma non per questo meno saporita.

category image

Contorni freschi

Lattughino

category image

Contorni freschi

Misticanza

category image

Contorni freschi

Radicchietto

category image

Contorni freschi

Rucola

category image

Contorni freschi

Spinacino

category image

Contorni freschi

Valerianella

Back folder page

Torna alle idee di cucina