Lascia il tuo indirizzo e-mail e scarica il documento

Pubblicato 8 mesi fa

I migliori primi piatti con verdure estive: alcune idee

Home - idee cucina

primi-piatti-estivi-con-verdure

L’estate è alle porte e con lei nuovi frutti della terra da portare in tavola. Ecco qualche idea di primi piatti con le verdure estive

L’estate è quasi arrivata, con clima caldo e giornate più lunghe. E con la nuova bella stagione, sulle nostre tavole e conseguentemente nei nostri piatti arrivano tante verdure di stagione, ingrediente ideale per ottimi primi piatti. L’estate è il momento ovviamente del basilico, origano, prezzemolo, menta, peperoncino, cipolla e aglio, sempre utili come tocco di sapore e colore per pasta e riso; ci sono poi cicoria, diverse qualità di insalata, rucola e cetrioli, ottimi ingredienti per ricchi piatti unici o freschi contorni. Ma la fanno da padrone, per preparare primi piatti estivi, prevalentemente i fiori di zucca, i peperoni e i pomodori, le melanzane e le carote, i fagiolini e le patate, le zucchine e la barbabietola.

Noi vi diamo qualche idea e suggerimento per portare in tavola i migliori primi piatti con verdure estive.

Alcune idee per primi piatti con verdure estive: ecco i nostri consigli

Prima di tutto qualche consiglio generale per preparare ottimi piatti. La pasta corta è il giusto abbinamento per gli aromi mediterranei, piatti elaborati con verdure come pomodori, peperoni e fiori di zucca, mentre gli spaghetti e la pasta lunga in generale sono perfetti con condimenti più rustici e semplici. Infine non dimenticate che tra i condimenti tipici dell’estate non può mancare il pesto: lo si può preparare in tante versioni diverse, magari aggiungendo al basilico anche il sedano e le noci, oppure la rucola e il pecorino.

I fiori di zucca richiedono attenzione nella pulizia e, qualora si vogliano preparare fritti o al forno, si deve far maggiore attenzione perché il fiore dovrà contenere il ripieno. Noi vi consigliamo di preparare la pasta ai fiori di zucca e pancetta, con un’ottima combinazione di sapori e il vantaggio di essere veloce, poiché il condimento si prepara nel tempo di cottura della pasta. Per preparare questa ricetta noi vi consigliamo di scegliere i rigatoni; per prima cosa lavate i fiori di zucca, togliete i pistilli, asciugateli con molta cura aiutandovi con carta da cucina e tagliateli a striscioline. In un tegame sciogliete del burro e insaporitevi la pancetta, tagliata a cubetti, poi aggiungete la panna, unite lo zafferano che avrete precedentemente diluito in poca acqua calda, mescolate bene e continuate la cottura a fiamma bassa. Nel frattempo avrete lessato la pasta, scolandola al dente e condendola direttamente nel tegame con la salsa allo zafferano e con le striscioline di fiori di zucca. Ricordate di mantecare con un po’ di acqua di cottura in modo da ottenere un risultato cremoso. Servite completando con pepe macinato al momento.

Peperoni e pomodori, presi separatamente, sono un ottimo condimenti per la pasta, ma noi vi consigliamo di combinarli per preparare gli spaghetti pomodoro e peperoni, un primo piatto vegetariano ricco di gusto! Volendo si possono gustare anche nelle giornate estive più calde, servendolo tiepido. Prima di tutto un consiglio: per rendere i peperoni più digeribili si devono pulire con molta cura dai filamenti bianchi e dai semi, poi sarebbe meglio eliminare anche la pelle. Per questa ricetta potete decidere di usare peperoni arrostiti e privati della pelle oppure pelare i peperoni da crudi utilizzando un pelapatate prestando attenzione a rimuovere solo la buccia esterna. Iniziate scaldando olio extravergine d'oliva in una padella, tritate una cipolla e lasciatela rosolare a fuoco basso; pulite i peperoni e tagliateli a listarelle. Quando la cipolla avrà ben rosolato, aggiungete i peperoni e lasciate insaporire, intanto affettate i pomodori, tagliateli a striscioline e metteteli in padella insieme ai peperoni. Insaporite con delle foglie di basilico, salate e a fiamma bassa cuocete per 15 minuti. Intanto cuocete gli spaghetti, e nel frattempo aggiungete al sugo delle olive nere e ammorbidito il tutto, che si sarà rappreso, con mezzo mestolo di acqua di cottura della pasta: ricca di amido, consentirà di legare bene il sugo ottenendo un risultato cremoso. Scolate gli spaghetti al dente e trasferiteli nella padella, aggiungete un altro mestolo di acqua di cottura della pasta e mescolate il tutto.

I primi piatti non sono solo pasta, ed ecco quindi una ricetta per preparare un delicato risotto alle melanzane. Per un risultato impeccabile, usare riso Carnaroli o Vialone nano, con chicchi grossi e affusolati che tengono bene la cottura e conservano una consistenza soda e al dente.

Versare olio extravergine di oliva in una padella, unire lo scalogno tritato finemente e far soffriggere, poi unire le melanzane, pulite e tagliate a cubetti condendo con un pizzico di sale. Far cuocere a fiamma dolce per circa 10 minuti aggiungendo un mestolo di brodo se necessario. Sfumare con il vino bianco, unendo poi il riso e facendo tostare per due minuti, poi iniziare la cottura del risotto aggiungendo poco per volta il brodo vegetale caldo. Una volta pronto, spegnere il fuoco, aggiunge il burro e il parmigiano grattugiato, mantecando il riso insaporendo con del pepe nero macinato al momento. Per fare delle piccole varianti, si può aggiungere un pizzico di zafferano o di curcuma in polvere e un trito di menta fresca, oppure per un risotto ancora più cremoso e filante, della scamorza o dello stracchino; per un gusto più deciso invece unire della salsiccia, sbriciolata e cotta precedentemente in padella, o dello speck croccante a listerelle. Si può provare il risotto alle melanzane anche in versione rossa con un sugo di pomodoro e ricotta salata grattugiata, come se fosse risotto… alla Norma!

category image

Contorni freschi

Misticanza

category image

Contorni freschi

Rucola

category image

Contorni freschi

Cuore di iceberg

category image

Contorni freschi

Radicchio variegato

Back folder page

Torna alle idee di cucina