Lascia il tuo indirizzo e-mail e scarica il documento

Pubblicato 27 giorni fa

Germoglio di fagiolo: cosa è, benefici e come usarlo in cucina

Home - idee cucina

germoglio-di-fagiolo-cosa-e-benefici

I germogli di fagiolo sono i semi di fagiolo che sono stati germogliati, dando una declinazione diversa quindi al legume che conosciamo così bene e spesso presente sulle nostre tavole.

L'origine dei germogli di fagiolo è antica e risale a migliaia di anni fa: le prime coltivazioni legate al fagiolo mungo, il tipo di fagiolo più comunemente utilizzato per la germinazione, sono state documentate in Asia circa 4.500 anni fa. In Cina, i germogli di fagiolo mungo erano utilizzati sia come alimento che come medicina tradizionale. Nel corso dei secoli, la sua coltivazione e il consumo si diffusero in diverse parti del mondo, tra cui India, Giappone, Corea e Medio Oriente. In Europa invece iniziarono ad essere consumati regolarmente solo nel XIX secolo, mentre oggi sono apprezzati in tutto il mondo per il loro sapore delicato, la loro consistenza croccante e le loro proprietà nutritive. Sono un ingrediente versatile che può essere utilizzato in diverse ricette, ma soprattutto un alimento da sfruttare considerando i tanti benefici che comporta la sua assunzione. Scopriamo quali.

Germoglio di fagiolo: quali sono i benefici dati dal suo consumo

Per valutare gli effetti benefici di un alimento, bisogna partire dai nutrienti che in esso sono contenuti - facciamo un rapido elenco dei principali:

  • Vitamine: i germogli di fagiolo sono una buona fonte di vitamine A, C, E e del gruppo B, tra cui la vitamina B1 (tiamina), la vitamina B2 (riboflavina) e la vitamina B6 (piridossina). Insomma, una bella scorpacciata che non fa per niente male;
  • Minerali: ne contengono di importanti come calcio, ferro, magnesio, fosforo e potassio, tutti a loro modo aggiunta fondamentale per migliorare il processo digestivo e di assimilazione anche di altri nutrienti;
  • Fibre: come spesso sottolineiamo in questo caso, aiutano a migliorare la digestione e la regolarità intestinale; 
  • Proteine: non una grande quantità in realtà, ma che aiuta a costruire e mantenere i tessuti muscolari; 
  • Antiossidanti: aiutano a proteggere il corpo dai danni dei radicali liberi.

Tutto questo apporto di nutrienti vari, garantisce quindi di ottenere dei chiari benefici dal consumo del germoglio di fagiolo, tra i quali i principali sono:

  • Digestione: le fibre contenute nei germogli di fagiolo aiutano a migliorare la digestione e la regolarità intestinale; 
  • Sistema immunitario: la vitamina C e gli altri antiossidanti contenuti nei germogli di fagiolo aiutano a rafforzare il sistema immunitario;
  • Malattie cardiache: possono aiutare a ridurre il rischio di malattie cardiache grazie al loro contenuto di fibre, potassio e antiossidanti; 
  • Cancro: gli antiossidanti contenuti nei germogli di fagiolo possono aiutare a proteggere il corpo dal cancro; 
  • Controllo del peso:  sono un alimento ipocalorico e ricco di fibre, che può aiutare a evitare che ci sia un aumento della propria massa corporea.

Non bisogna dimenticare che, come tutti gli alimenti, anche per i germogli di fagiolo esistono delle controindicazioni: possono essere contaminati da batteri, quindi è importante lavarli accuratamente prima di consumarli. Le donne incinte o che allattano dovrebbero consultare il proprio medico prima di consumare germogli di fagiolo, per essere sicure al 100% di non incorrere in eventuali problemi. Detto questo, i germogli di fagiolo restano un alimento sano e nutriente che può garantire tanti benefici per la salute.

Germoglio di fagiolo: come usarlo in cucina e inserirlo nelle ricette

Come tutti gli ingredienti versatili, anche il germoglio di fagiolo che può essere inserito in diversi ambiti - tenendo conto però di una distinzione fondamentale: poter lavorare questo alimento sia cotto che crudo. Tenendo presenti queste due tipologie, partendo dalla seconda si può ad esempio usare come aggiunta croccante e nutriente alle insalate, abbinandolo con verdure a foglia verde, pomodori, cetrioli, carote e altri ortaggi. Non solo: i germogli di fagiolo possono essere utilizzati per arricchire panini con formaggio, prosciutto, pollo o salmone - stesso di scorso che si può applicare alle tartine con avocado, ricotta o hummus. Nel caso in cui vengano cotti si può pensare di saltarli in padella con verdure, carne o tofu, oppure aggiungerli alle zuppe per dare un tocco croccante e nutriente. Infine, per preparare minestre leggere e salutari o come condimento della pasta con un pesto leggero o un sugo di pomodoro. Le opzioni a vostra disposizione sono davvero infinite.

category image

Biologico

SCAROLA CON FAGIOLI CANNELLINI

category image

Piatti unici

Pasta e fagioli

Back folder page

Torna alle idee di cucina