Lascia il tuo indirizzo e-mail e scarica il documento

Pubblicato 18 giorni fa

Frutti di Bosco: quali sono e proprietà nutrizionali

Home - idee cucina

frutti-di-bosco-proprieta-nutrizionali

Piccoli e colorati, simili a delle piccole gemme gustose, i frutti di bosco sono forse i frutti più utilizzati per dare un tocco di classe e di bontà alle decorazioni dei dolci. Ma come si identificano i frutti di bosco?

Il termine frutti di bosco indica un insieme di frutti accomunati dallo stesso ambiente di crescita, ossia quei frutti di origine vegetale che si sviluppano in un clima umido e un terreno acido del sottobosco o, più genericamente, nelle macchie di vegetazione selvatica, in condizioni di semi-ombra e clima freddo. Generalmente, i frutti di bosco vengono impiegati per il consumo fresco (consigliato per preservarne il contenuto vitaminico e antiossidante) da soli o con l'aggiunta di yogurt, mousse, gelati o altro, per l'aromatizzazione di liquori, l'estrazione di succhi di frutta, l'integrazione a dolci lievitati e tanto altro.

Ma vediamo nel dettaglio quali sono i frutti di bosco e le loro proprietà nutrizionali.

Frutti di bosco: quali sono

I frutti di bosco sono tantissimi. Vediamo insieme i più comuni:

  • Le more: sono frutti di bosco dal sapore molto dolce, dalla consistenza morbida e dalla forma tipica del polidrupa. Si distinguono in more di rovo, dal colore totalmente nero e che contengono salicilati e si raccolgono da rovi simili a quelli in cui si sviluppa il lampone, dal quale si distingue perché, quando si raccoglie una mora, il ricettacolo rimane attaccato al frutto, mentre nel lampone rimane sulla pianta, lasciando una cavità nel frutto; e more di gelso, le quali possono a loro volta distinguersi in gelso nero, gelso rosso e gelso bianco.
  • I lamponi: di colore rosso e dal sapore un po’ acidulo, il lampone è il nome comune dato al sorosio, un'infruttescenza (ossia il frutto composto) costituita da più frutti saldati insieme.
  • I mirtilli: frutti dalla forma tondeggiante di varie dimensioni, i mirtilli hanno un colore scuro e la polpa croccante e sono molto usati nella preparazione di marmellate, crostate e gelati.
  • Le fragoline di bosco: dette anche "fragole selvatiche", hanno una forma allungata, un colore rosso vivo e un sapore dolce. 
  • Il ribes: è diffuso in quasi tutta l'Europa e in gran parte del Nordamerica, oltre ad essere presente anche in tutta l'Asia, in aree ristrette del Nordafrica e lungo le Ande. Può essere rosso o nero, ha una forma rotonda ed è caratterizzato da una polpa dal sapore dolce-acidulo. Della stessa categoria del ribes fa parte anche l’uva spina, un frutto di bosco simile all'uva bianca classica, con gli acini che si presentano ricoperti di una caratteristica peluria. 

Generalmente i frutti di bosco si mangiano da soli, senza alcun condimento come lo zucchero, il miele o il succo di limone, ma si prestano anche a comporre ricette miste come, ad esempio, la macedonia.

Frutti di bosco: proprietà nutrizionali

I frutti di bosco sono dei veri e propri frutti e, come questi ultimi, sono ricchi di acqua e poveri di zuccheri e di calorie. Fonte di potassio e vitamine, sono inoltre ricchi di polifenoli (micronutrienti che svolgono un’azione antiossidante), fibre, sali minerali, fruttosio nonché di vitamine (tra cui la vitamina C e alcune vitamine del gruppo B) e, quindi, particolarmente salutari. Perfetti per la stagione calda, fra le altre cose i frutti di bosco apportano benefici alla pelle e alla vista e sono molto consigliati dai nutrizionisti nelle diete per perdere peso, soprattutto per gli spuntini quotidiani. Secondo alcuni studi, infatti, mangiare tre porzioni di frutti di bosco al giorno aiuterebbe a bruciare i grassi.

Più nel dettaglio: le more sono ricche di betacarotene e di vitamine C ed E, e sono ideali per chi soffre di reumatismi e infiammazioni alle articolazioni. Nelle donne, le more (così come i lamponi) aiutano anche a rendere più regolare il ciclo mestruale.

I mirtilli sono ricchi di vitamina C e contengono antociani, dei pigmenti vegetali idrosolubili importanti per il trattamento della fragilità e della permeabilità capillare dell'occhio, combattono i segni dell'invecchiamento mantenendo la pelle elastica, aiutano la circolazione sanguigna e sono un toccasana nella cura delle infezioni urinarie. 

I lamponi hanno proprietà vitaminizzanti, antiossidanti, ricostituenti, astringenti e antinfiammatorie. Sono i frutti di bosco più nutrienti poiché contengono vitamine B1, B2, C ed E, fosforo, potassio e calcio, zuccheri, fibre ed acido folico. I lamponi possono essere utilizzati contro le infiammazioni alle articolazioni per l'azione diuretica, riescono ad abbassare la glicemia e, per il loro effetto disintossicante, sono un valido supporto in caso di varicella e morbillo.

Il ribes contiene una grande quantità di vitamina C, potassio e ferro e ha proprietà diuretiche e depurative, digestive, lassative, antinfiammatorie e antibatteriche, che stimolano la funzionalità epatica e che regolano la pressione del sangue. Il consumo di ribes previene le malattie reumatiche e articolari grazie all'effetto diuretico. La sua azione antiossidante lo rende, inoltre, un alleato contro l'invecchiamento della pelle.

category image

Frutti rossi

category image

Biologico

FRUTTI ROSSI Almaverde

Back folder page

Torna alle idee di cucina