Lascia il tuo indirizzo e-mail e scarica il documento

Pubblicato 3 mesi fa

Albero di Natale con la frutta: come farlo

Home - idee cucina

albero-di-natale-frutta

Riuscire a convincere le persone a consumare anche la frutta dopo un pasto infinito come quello previsto nelle cucine di milioni di famiglie italiane è tutt’altro che semplice.

Vero, ma possono esserci diversi espedienti da poter utilizzare per provare a rendere sicuramente più facile il fatto che gli ospiti mangino la frutta (tocca lavorare di gomito in anticipo e sbucciarne un bel po’), inventando anche forme particolari per l’occasione. Per questo motivo uno dei temi più ricorrenti della conclusione dei vari pranzi e cene di Natale è quello dell’albero con la frutta: come si prepara? Soprattutto: quale può essere l’opzione più adatta? Noi vogliamo proporvi un po’ di idee, in modo da andare incontro alle esigenze di quante più persone possibile. Scopriamo insieme le varie opzioni.

L’albero di Natale con i kiwi: con quel verde “sembra" vero

Per prima cosa si sbucciano i kiwi e si tagliano a fettine non troppo grandi, in modo da poterle disporre una sull’altra e nel frattempo si prepara in una ciotola succo di limone e zucchero - dentro cui vi si lasciano le fette per venti minuti. A quel punto si costruisce l’albero sovrapponendo i vari pezzi (ottenendo l’effetto verde come se fosse una pianta), fissandole con degli stuzzicadenti - disponendo poi i chicchi di melograno sulla parte sporgente delle fette, in modo da far sembrare il tutto come dei veri e propri addobbi. Il tocco di classe può essere poi l’aggiunta di stelline o del puntale in cima, considerando che si riescono a comporre montando l’albume dell’uovo con zucchero a velo e facendole raffreddare e rendendole compatte nel frigorifero. Un albero che richiede quindi pochi ingredienti, ma dal grande effetto scenografico.

Gli spiedini di frutta diventano un albero di Natale

Si può anche invertire il principio con cui la composizione viene messa in piedi, ossia si parte dai vari “rami” dell’albero divertendosi ad alternare colori e gusti. Quindi: scelta la frutta che più preferite, sbucciata e fatta a pezzi, si preparano poi degli spiedini in cui si alternano i vari componenti a proprio piacimento. A quel punto si prende un cono di polistirolo di circa 30 centimetri e lo si avvolge nella carta stagnola. A quel punto si iniziano semplicemente a infilare i vari spiedini su di esso, che verranno fuori come fossero dei veri e propri rami. Terminata la composizione si può aggiungere una spolverata di zucchero a velo per dare quel tocco di “neve-Natale” che rende la composizione ancora più gradevole alla vista.

L’albero di Natale di frutta più esotico: parte tutto dalla base

In alternativa si può pensare anche a un’altra opzione, senza tenere conto però del fatto che in questo caso bisognerà stare molto attenti a non sovraccaricare troppo gli stuzzicadenti che vengono fuori perché la mobilità delle strutture può facilmente risentirne. Infatti il tutto si fonda su un pompelmo e una carota: sul primo si applica un foro e si infila dentro la carota, così da avere uno schema di massima nel quale inserire i vari stuzzicadenti - in questo caso usate quelli piccoli e non mettete troppi pezzi di frutta su ciascuno. A quel punto ci si può sbizzarrire sia a livello di colori che anche con le forme: il trucco infatti sta nel tagliare la frutta scelta con delle formine che a loro volta riproducono le stelle, le palline o altre varianti particolari che riescono a fare un tocco unico alla composizione (anche riducendone il numero). L’obiettivo ovviamente è quello di coprire la carota al centro della struttura, in modo tale da darle le sembianze di un vero e proprio albero di Natale.

category image

Contorni freschi

Radicchietto

category image

Contorni freschi

Cavolo nero

category image

Piatti unici

Minestrone di verdure

Back folder page

Torna alle idee di cucina