Lascia il tuo indirizzo e-mail e scarica il documento

Pubblicato 12 giorni fa

Mela verde: le migliori ricette da provare

Home - idee cucina

green-apple-g2fcff8762_1920

Perché non inserire la mela nelle nostre ricette, ma non solo in dolci o desser, ma anche in primi e secondi? Ecco le migliori ricette da provare con la mela verde

Si sa: una mela al giorno toglie il medico di torno. E allora una buona idea è inserirla anche nelle ricette che portiamo quotidianamente in tavola, non solo in dolci o dessert, ma anche in primi e secondi, magari ricercati e gourmet. La mela verde ha un colore irresistibile e un sapore unico: comunemente conosciuta appunti come “mela verde”, il suo nome corretto è Granny Smith, è una delle mele più antiche e porta il nome della sua scopritrice inglese, appunto “nonna” Smith. È la mela dietetica per eccellenza, perché ha poco zucchero ed è molto acida. È ricca di potassio e anche per questo viene preferita dagli sportivi. Matura tardivamente, verso la metà di ottobre, e i suoi frutti si conservano a lungo. Il colore è verde intenso, l’epidermide spessa, con numerose lenticelle bianche, la forma tronco-conica di dimensione medio-grande, la polpa croccante, particolarmente compatta e soda: ma la sua caratteristica inconfondibile è il sapore tipicamente acidulo, molto succoso e fresco. 

Viene coltivata nelle valli del Trentino, è un prezioso aiuto per l’intestino, il cervello, i polmoni, il cuore e i denti, e per il suo basso contenuto calorico questa gustosa mela è indicata anche nella dieta di soggetti diabetici. Ricche di fibre, tra cui la pectina, che riveste la mucosa intestinale, aiutano il corretto funzionamento dell’intestino, contrastano le infezioni batteriche e hanno un’azione depurativa dalle scorie. Importante è anche l’azione antiossidante svolta dalla presenza dei polifenoli e dei flavonoidi. Riducono anche il colesterolo e la glicemia, aiutano a prevenire diverse patologie del sistema cardiocircolatorio, tra cui ictus, infarti e aterosclerosi e contribuiscono a tenere sotto controllo il diabete. 

Le mele verdi Granny Smith sono anche particolarmente ricche di potassio che favorisce la regolazione della pressione arteriosa e il controllo degli impulsi nervosi. Non contengono grassi saturi e colesterolo, sono ottime anche per le diete ipocaloriche anche per la presenza di piruvato che, contenuto nella buccia, riduce l’accumulo dei grassi nei tessuti. La presenza di acido malico e di acido tantrico riesce invece a risolvere eventuali problemi di indigestione. È noto poi che favoriscano la salute dei denti: consumate dopo il pasto, anche in assenza di spazzolino e dentifricio, hanno un immediato effetto sgrassante e lucidante sulla superficie dei denti per la loro consistenza granulosa. Pertanto sono utili a prevenire la formazione di tartaro e della carie.

Ecco le migliori ricette da provare con la mela verde

Chi non adora la golosa torta di mele o lo strudel? Ma perché limitarsi a portare in tavola i dolci tradizionali quando la mela verde è la base perfetta per numerose ricette salate? Arrosti e piatti di carne, ma anche tantissimi i piatti vegetariani, primi e secondi. Iniziamo la nostra carrellata con un risotto alle mele, pecorino e noci. Sbucciare le mele verdi con un pelapatate e tenere da parte la buccia a tagliata a julienne, spruzzandola con il succo di limone.

Eliminare il torsolo e tagliare la polpa a dadini; metterli in una casseruola con l'alloro, il vino e 1/2 litro d'acqua; mescolare e lasciar cuocere finché le mele avranno assorbito tutto il liquido. Eliminare la foglia di alloro e preparare una composta frullando la polpa delle mele cotte con una frusta a mano facendo poi intiepidire. Intanto, sbucciare la cipolla e tritala finemente, farla appassire in in un'altra casseruola con 2 cucchiai di olio e 1 di burro e unisci il riso (tostato a parte in una padella senza grassi), mescolando.

Versare 2 mestoli di brodo di carne bollente e mescolare ancora, aggiungere un mestolo di brodo quando il precedente sarà evaporato e mescolare ogni volta. Proseguire la cottura del riso per 16-18 minuti. Spegnere il fuoco e mantecare il risotto col pecorino romano grattugiato, una noce di burro e il miele. Infine profumare il risotto con una macinata di pepe nero e mescolare delicatamente. Versa il risotto nei piatti e servire ciascuna porzione con una piccola porzione di composta di mele. Decorare con la buccia di mela verde e servire subito.

Ricette con mela verde: terrina di gorgonzola alle mele

Come antipasto vegetariano vi proponiamo una terrina di gorgonzola alle mele, un cuore di morbido formaggio racchiuso da una crosta golosa di frutta caramella. Preparare un caramello facendo cuocere in una piccola casseruola lo zucchero con 0,7 dl di acqua su fiamma media. Tagliare le mele a fettine, senza sbucciarle. Quando il caramello comincia a prendere un bel colore, aggiungere il burro, 4 cucchiai di acqua, poi le fettine di mela e cuocerle delicatamente per 7-8 minuti, finchè risulteranno morbide ma non disfatte. Privare il gorgonzola della crosta e frullalo in un mixer con il mascarpone, distribuire le fettine di mela in uno stampo a cassetta da 18 cm sovrapponendole in modo da ricoprire le pareti e il fondo. Versare dentro la crema di gorgonzola e distribuirla uniformemente aiutandosi con una spatola. Sistemare sopra un rettangolo di carta forno tagliato a misura e premere bene con le mani in modo da compattare la crema. Far riposare la terrina di gorgonzola alle mele in frigorifero per almeno 3 ore prima di capovolgerla su un piatto e servirla.

Il matrimonio tra carne e mela è un’unione d'amore e gusto. E allora perché non abbinarla alla carne cruda? Ecco la ricetta per una battuta di carne chianina, mela verde e tartufo nero. Usare 800 g di noce di chianina, 1 tartufo nero da circa 20 grammi, 1 mela verde Granny Smith, 1 cucchiaio di senape di Digione, 1 scalogno, il succo di un limone bio, sale, pepe e olio evp. Iniziamo con il taglio della carne: comprare la carne già macinata è più facile, ma non è la cosa migliore, sia perché di deteriora più velocemente sia perché non si apprezza la consistenza della carne.
Tagliatela con un coltello ben affilato a cubetti da 5-7 millimetri di lato. Siccome la mela dopo il taglio tende ad annerire, prima di iniziare a tagliarla preparate una vinaigrette con un pizzico di sale, il succo di un limone e dell’olio evo.

Lavate bene la mela, tagliate le estremità, poi dividete a metà la mela, eliminate i semi, affettate metà mela, mettetela in un piatto e irroratela di vinaigrette. Tagliate l’altra metà e le estremità a cubetti, affettate lo scalogno e aggiungete alla carne e condite con la vinaigrette e la senape, aggiustate di sale e se volete una grattatina di pepe. Nel piatto disponete le fettine di mela a formare un ventaglio, sopra deponete la carne condita, infine grattate sopra il tartufo.

category image

100% Mela Pink Lady®

category image

Biologico

MELA PINK LADY Almaverde

Back folder page

Torna alle idee di cucina