Lascia il tuo indirizzo e-mail e scarica il documento

Pubblicato 5 mesi fa

Mangiare frutta la sera fa bene o male? Ecco la risposta

Home - idee cucina

mangiare-frutta-verdura-sera-fa-bene-o-male

Mangiare frutta è un vero e proprio toccasana per il nostro organismo, grazie ai sali minerali, zuccheri, vitamine, fibre e sostanze antiossidanti in essa contenuti.

È noto che sia fortemente consigliato dagli esperti consumare ogni giorno abbondanti porzioni di frutta e che questo aiuti a ridurre i fattori di rischio cardiovascolare e a generare altri benefici per il nostro corpo. Nonostante ciò, non mancano i dubbi su questa famiglia di alimenti, in particolare sul momento migliore per consumarli e, nello specifico, sugli effetti positivi o negativi di mangiare frutta la sera.

Mangiare la frutta di sera, dopo cena o prima di andare a dormire, fa bene o male? Vediamolo insieme.

Mangiare frutta la sera fa bene o male

La prima cosa da sottolineare è che non esistono prove scientifiche del fatto che mangiare la frutta a cena faccia ingrassare o faccia male, al contrario: viene sempre consigliato di mangiare un frutto ogni volta che si è sorpresi dai morsi della fame, anziché uno snack confezionato o un dolcetto. L’apporto dei nutrienti contenuti nella frutta, infatti, non è dannoso per l’organismo, in nessun momento della giornata.

Bisogna però tenere conto che la frutta contiene zuccheri e altre sostanze che, una volta assunte dall’organismo, contribuiscono al conteggio dell’apporto calorico giornaliero e che di sera il metabolismo rallenta. Vi è infatti un fisiologico e necessario rallentamento delle funzioni corporee finalizzato all'attuazione di alcuni processi di detossificazione e sintesi di alcune molecole.

Tuttavia, più che agli zuccheri contenuti nel singolo frutto, sarebbe più opportuno prestare attenzione a ciò che viene ingerito durante tutto l’arco della giornata cercando, quindi, di rispettare il fabbisogno calorico del nostro organismo, che varia in base a diversi fattori come l’età, il sesso e lo svolgimento di attività fisica.

Un’altra cosa importante da evidenziare è che nonostante in molti preferiscano mangiare solo frutta la sera per cercare di compensare qualche eccesso durante la giornata, non è una buona abitudine. Questo perché la maggior parte della frutta non contiene né grassi né proteine e non riesce, pertanto, a coprire il fabbisogno di nutrienti che permette di riposare bene, senza svegliarsi nel bel mezzo della notte per la fame. La frutta da sola, dunque, non può in alcun modo sostituire un intero pasto, che sia pranzo o cena: contiene fibre che possono dare un immediato senso di sazietà, ma che, una volta digerite, non permettono di attendere il pasto successivo, rendendo più probabile il ricorso a snack poco salutari per placare l’appetito.

Mangiare frutta la sera, dunque, non è sbagliato e non fa ingrassare, l’importante è non eccedere con le quantità.

Frutta da mangiare la sera: qual è

Non c’è un tipo di frutta più consigliato da mangiare dopo cena, bisogna sempre tenere in considerazione i pasti e la propria digestione. Poiché la frutta è composta essenzialmente da acqua, zuccheri e fibre, ad esempio inserirla dopo una cena già ricca di carboidrati aumenterebbe il carico glicemico dell’intero pasto e potrebbe causare pancia gonfia. Se invece la cena prevede il consumo di carne, potrebbe essere utile consumare dell’ananas, un kiwi oppure un agrume, frutti ricchi di vitamina C che facilitano l’assimilazione del ferro. 

Se si soffre di acidità di stomaco, reflusso gastroesofageo o gastrite sarebbe meglio evitare l’assunzione di frutti ad alto contenuto di acidi come limoni, pompelmo, mirtilli e arance.

Se si ha un intestino pigro e si soffre di meteorismo, digestione lenta e colon irritabile, è consigliato consumare la frutta come primo alimento per aprire la cena, in modo da ridurre il rischio di una sgradevole sensazione di gonfiore. 

In generale, comunque, non ci sono particolari controindicazioni nel mangiare frutta la sera dopo cena, a patto come sempre di non eccedere con le quantità.

Back folder page

Torna alle idee di cucina