Lascia il tuo indirizzo e-mail e scarica il documento

Pubblicato 4 mesi fa

Come fare il Passato di Verdure: ricetta e consigli

Home - idee cucina

passato-verdure-ricetta

Il passato di verdure è un “comfort food” per ogni stagione. Per ottenerlo vellutato e cremoso, ottimo nella sua semplicità o arricchito con qualche croccante crostino abbrustolito vi diamo la ricetta e qualche consiglio.

Facile da preparare e pronto in poco tempo, il passato di verdure fatto in casa è un piatto che incontra il gusto di grandi e piccoli: per quanto riguarda i bambini, è un modo per convincerli a mangiare la verdura. In Italia, passati, minestre e zuppe hanno una lunghissima tradizione, perché rappresentavano la base dell’alimentazione dei nostri avi, che in questo modo valorizzavano i prodotti della terra senza sprecare nulla.

In ogni caso, consumare zuppe e minestre di verdura è un ottimo modo per garantirci un sano apporto di preziosi nutrienti. Quali sono i benefici? Dipende naturalmente dagli ingredienti utilizzati e aldilà della scelta degli ortaggi è depurativo, idratante, disintossicante, ricco di fibre, dietetico perché apporta poche calorie e sazia per la presenza di fibre e può rappresentare una fonte di energia immediata.

Per chi fa fatica a mangiare regolarmente le verdure, il passato di verdura è un’ottima e gustosa opportunità per mangiar gustoso, facendo un pieno di salute.

Passato di Verdure: la ricetta

Per preparare il passato di verdure incominciare sbucciando le carote e le patate e tagliatele a pezzetti delle stesse dimensioni. Con un coltellino eliminate i fili dalle coste di sedano e riducetelo a tocchetti. Mondare la cipolla, spuntare le zucchine e tagliarle anch'esse a cubetti. Pulire il cavolo nero (o gli spinaci in stagione) e suddividerlo in 3 parti. In una capiente casseruola far insaporire per qualche minuto il sedano, la carota e la cipolla mescolando di tanto in tanto.

Aggiungere le patate e le zucchine, fare insaporire e unire il prezzemolo. Mescolare per un paio di minuti e aggiungere i piselli e il cavolo nero. Coprire con l'acqua calda, aggiungere sale e pepe e cuocere coperto per circa 30-40 minuti o comunque fino a quando tutte le verdure saranno tenere.
Trascorso questo tempo frullare il tutto con il frullatore a immersione (o in alternativa il passaverdure) fino a ottenere una crema omogenea. Aggiustare con sale e pepe e servire il passato di verdure con un filo d'extravergine a crudo, crostini di pane dorato e qualche fogliolina di prezzemolo.

Alcuni consigli per il Passato di Verdure

Il primo passo è la scelta delle verdure. Scegliete sempre verdure di stagione e che abbiano un bel colore. Ad esempio, ottimi ingredienti possono essere broccoli, carote, zucca, porri e ceci, ma anche spinaci freschi, zucchine, piselli e asparagi.

Utilizzando verdure che contengono molta acqua potreste correre il rischio di ottenere un passato di verdure troppo liquido. Per evitare questo problema e far sì che risulti più cremosa, potete ricorrere, con moderazione, a quelli che vengono definiti come ingredienti addensanti: le patate, le farine di legumi o di cereali, come il riso e il grano integrale.

Se le verdure che avete scelto sono di ottima qualità, potete utilizzare come liquido di cottura anche solo acqua bollente oppure, in alternativa, un brodo vegetale o di pollo. Per una consistenza ideale, è meglio mettere meno brodo durante la fase di cottura e, se risulta troppo denso, una volta frullate le verdure, aggiungerne ancora. Per rendere il passato di verdura omogeneo e quindi senza grumi, ottenendo così una consistenza leggera, vi suggeriamo di ripassare il tutto attraverso un colino a maglie fitte. Sarà possibile così eliminare eventuali pezzetti di verdura sfuggiti al frullatore.

Se alla base di un passato di verdure mettete un soffritto di olio, sedano, carote e cipolle, il gusto cambia! Il soffritto, infatti, rende tutto più ricco e saporito. Aggiungete al soffritto in cottura le verdure lavate e tagliate che volete utilizzare per il passato. Rosolatele per un paio di minuti e poi diluite tutto con l'acqua. Nel soffritto, se vi piacciono, potete aggiungere delle spezie come curry o pepe, per dare una spinta in più al piatto. Cotte nell'olio caldo sprigionano ancora più profumi.

Altri consigli in sede di preparazione

Se avete un passato di verdura avanzato, si può rendetelo diverso con un po' di pesto di basilico. Ne basta un cucchiaino in ogni porzione per dare più gusto al piatto. E per trasformarlo in un primo completo diluire il passato con del brodo, portate a bollore e cuocere all'interno una pastina da minestra, oppure del riso.

Per aggiungere una parte proteica, oltre che croccante e gustosa, al passato di verdure, potete farlo con dei cubetti di pancetta semplicemente rosolati in padella senza aggiungere olio. 

Un suggerimento anche per preparare dei crostini croccanti perfetti da aggiungere al passato di verdure: non comprate quelli confezionati, fateli perché sono facili e veloci. Tagliate il pane, meglio se raffermo, a cubetti e poi rosolatelo in padella o in forno con olio extravergine di oliva, origano secco, sale e pepe. Potete anche aggiungere un po' di parmigiano grattugiato che renderà i crostini più dorati e gustosi.

category image

Piatti unici

Passato di verdure

category image

Piatti unici

Passato di zucca e carote

Back folder page

Torna alle idee di cucina